Detailing 14
Detailing 9

Definiamo il Detailing

Cominciamo col definire il termine Detailing, per poi continuare con l’illustrazione delle varie fasi che lo compongono. Ancora poco diffuso in Italia, questo termine è molto conosciuto nelle altre parti del mondo, come America e Regno Unito.

Il Detailing è una vera e propria forma d’arte, applicata nel nostro caso soprattutto alle vetture che permette, tramite vari processi e lavorazioni, di ripristinare e proteggere nel tempo (anche diversi anni) l’originalità di ogni componente e superficie della vostra auto (interni, esterni, verniciatura, plastiche, tessuti, pelle, vetri, gomme, ecc.).

Si può anche dire che il Detailing è “la cura del dettaglio” di ogni parte di un veicolo che garantisce la massima bellezza. Il servizio è dedicato a tutti i clienti più esigenti che conoscono l’importanza di mantenere un’auto in perfette condizioni.

A garanzia dei lavori svolti, ricordiamo che siamo l’unico centro in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, selezionato e certificato da Gtechniq, azienda leader nel settore detailing, che ci permette di applicare i loro trattamenti ceramici a base nanotenologica di ultima generazione, con durata fino a 7 anni, tra cui Crystal Serum Pro, che garantisce la massima protezione alla vostra auto.

La nostra specializzazione in questo esclusivo servizio e l’esperienza maturata ci permettono di servire clienti in tutto il nord ovest italiano (Torino, Asti, Alba, Imperia, Savona, Genova, La Spezia, Aosta).

Il detailing è valido:

  • Per le vetture nuove, per proteggerle fin dal primo giorno e conservarle intatte nel tempo
  • Per le vetture usate, garantisce un miglioramento delle condizioni tali da farle tornare come nuove

Il detailng è consigliato soprattutto per la cura delle supercars e delle auto storiche, perché si mantenga lo splendore e il valore aumenti di anno in anno.

Questi trattamenti sono apprezzati da tutti coloro che considerano la propria auto non solo un mezzo di trasporto, ma anche un vero e proprio status symbol, capace di generare emozioni solo allo sguardo e ovviemente alla guida.

GrandaCar, da sempre attenta alla cura dell’auto, ha voluto in questi ultimi anni specializzarsi in modo particolarmente attento a questo servizio, investendo in attrezzature e corsi per il proprio team e volendo dedicare la passione nella ricerca di tutti “i trucchi del mestiere”.

Insieme analizzeremo quali sono le caratteristiche di un trattamento di detailing completo e ne scopriremo i benefici partendo dal riconoscimento dei difetti più comuni della vernice, fino a giungere a tutte le fasi indispensabili per ottenere un lavoro di massima qualità.

Caratteristiche del trattamento

  • Massima brillantezza, gloss, profondità di colore e riflessi impareggiabili
  • Protezione dallo scolorimento e dai raggi UV, sia per la vernice che per le plastiche
  • Grande durezza alla verniciatura, proteggendo l’auto dal contatto e dai micro graffi
  • Grande potere autopulente che, grazie all’effetto idrorepellente, respinge l’acqua e buona parte di sporco
  • Protezione contro la chimica (prodotti acidi, alcalini, calcare, moscerini)
  • Protezione anti-pioggia su tutti i vetri; il che permette di guidare sicuri anche in caso di pioggia

Benefici del detailing

  • Avrai un’auto perfetta e splendente negli anni
  • Il processo di lavaggio sarà molto più veloce poiché lo sporco stradale e i moscerini si rimuoveranno molto più facilmente e senza lasciare tracce
  • Aumenterà il valore dell’auto
  • La protezione completa dell’auto ti garantirà tranquillità e relax

Difetti più comuni

Ologrammi Derivano da una lucidatura non corretta. Nei casi peggiori si notano da subito dopo che l’auto è stata lucidata; altre volte si individuano dopo alcuni lavaggi che riescono a rimuovere gli oli dei polish (che hanno solo mascherato inizialmente i difetti). Questo è un difetto molto comune, ma agevolmente correggibile da personale esperto.
Swirl Graffi poco profondi, normalmente presenti sulla quasi totalità del parco circolante, causati principalmente da lavaggi effettuati in modo errato.
Rids Random isolated deeper scratches, dove scratches sta per graffi random (casuali) e difficilmente imputabili ad un preciso evento, isolated perchè “normalmente” sono isolati, e deeper perché possono avere diversa profondità. Essa può richiedere un intervento di lucidatura pesante, carteggiatura e nei casi peggiori può necessitare di una riverniciatura.
Buccia O buccia d’arancia, si può trovare sia su auto nuove che su auto non riverniciate perfettamente. L’unica soluzione a questo difetto è un ciclo di carteggiatura completo e successivamente una lucidatura totale. Questo è un processo molto delicato e lungo, di cui valutarne la fattibilità.
Ossidazione È la perdita di lucentezza o scolorimento che capita soprattutto sulle vernici monostrato pastello che non hanno il trasparente ed è principalmente dovuto ai raggi UV, agli agenti atmosferici e a prodotti di lavaggio troppo aggressivi.
Bruciature da insetto o escrementi Sono causate dalla permanenza di queste sostanze sulla vernice dell’auto non protetta. Essendo molto acide esse vanno ad intaccare la vernice. In base alla gravità del caso, si può provvedere alla lucidatura o al carteggio e lucidatura e, nei casi più gravi, potrebbe essere necessaria anche la riverniciatura.
Macchie di calcare Dovute ad errate asciugature del veicolo dopo il lavaggio, oppure ad altri residui di acqua sedimentati sulla carrozzeria. In questi casi, si usano prodotti specifici e molte volte si utilizza anche la lucidatura. Per avere la certezza che sia stato completamente risolto il problema, bisogna cuocere con una lampada a infrarossi la superficie interessata.

Fasi del Detailing

  • Lavaggio

    Un lavaggio accurato è la prima operazione fondamentale per iniziare a preparare l’auto e per poterne capire al meglio le reali condizioni, quindi:

    Prelavaggio con prodotto a pH controllato, completamente sicuro e rispettoso di tutti i materiali.

    Risciacquo con acqua calda.

    Lavaggio dei cerchi accurato, sia della parte esterna, che del canale interno (da montati, successivamente sarà possibile smontarli per perfezionare la pulizia e decontaminazione) con particolari spazzole e pennelli.

    Lavaggio della carrozzeria con tecnica foam, (l’auto viene coperta dalla schiuma che deterge e lubrifica al passaggio della spugna) abbinata alla tecnica dei due secchi, con pennelli e spugne professionali in morbida microfibra.

    Risciacquo e asciugatura con la tecnica del panno d’acqua, utilizzando un panno in soffice microfibra e aria compressa.

    A questo punto la vettura è pronta per la decontaminazione.

  • Decontaminazione

    La decontaminazione dell’auto è un processo importantissimo che ci permette di eliminare da carrozzeria, plastiche, vetri e cerchi tutte le contaminazioni presenti, come ad esempio la resina, il catrame, la polvere dei freni. Tutte le particelle ferrose si attaccano alla vernice soprattutto nelle parti basse dell’auto insieme a smog, calcare, residui di moscerini, ecc.

    La decontaminazione può essere effettuata in due modi: chimica o fisica.

    La prima sfrutta la capacità di prodotti tecnologicamente molto avanzati di sciogliere e rimuovere, una volta spruzzati sull’auto, solo una determinata contaminazione. Esistono, ad esempio, prodotti specifici per le particelle ferrose, per la resina, per il catrame, per il calcare e così via.

    Questi prodotti, essendo a pH controllato, sono completamente sicuri su ogni parte dell’auto.

    La seconda, invece, si effettua con l’uso di una clay bar (prodotto che ricorda il pongo, in quanto a consistenza) o pad specifici, abbinati ad un lubrificante che viene spruzzato sull’auto per far scorrere meglio la clay bar o pad che andrà a rimuovere tutte le contaminazioni presenti.

    Le due operazioni possono essere complementari, nella sequenza in cui vengono descritte, oppure può essere adottata anche solo una delle due soluzioni. Questo dipende dalle condizioni della superficie e dal lavoro che si intende svolgere successivamente.

  • Studio dei Difetti

    Prima di iniziare la fase di lucidatura, è molto importante studiare attentamente tutti i difetti che presenta la vernice, misurare gli spessori del trasparente o della base, a seconda di come è stata verniciata l’auto ed individuare le parti che conservano la vernice originale e quelle riverniciate.

    Questa analisi permette di capire quale potrebbe essere il miglior ciclo di lucidatura. Per auto riverniciate (anche solo in parte) potrebbero essere previsti due cicli di lucidatura diversi, a seconda di come reagisce la vernice originale rispetto a quella non originale.

  • Mascheratura

    La mascheratura serve per proteggere tutte le parti in gomma o plastica, per non sporcarle con i compound o polish.

    Mentre si porvvede alla lucidatura della carrozzeria, ad esempio bisogna salvaguardare dalla polvere generata in fase di lucidatura, i vetri, il vano motore e altre parti non verniciate.

  • Correzione dei Difetti

    La correzione dei difetti tramite un preciso processo di lucidatura è il vero cuore pulsante del Detailing, l’operazione più soddisfacente ed appagante. E’ infatti, attraverso un’accurata lucidatura che un’auto può trasformarsi in un vero e proprio gioiellino.

    Dopo l’analisi descritta sopra, si inizia con degli spot test per capire come reagisce la vernice e individuare il miglior ciclo di lucidatura su ogni parte della vettura.

    Esistono molte lucidatrici: rotative, rotoeccentriche, rotorbitali, con dimensioni e caratteristiche diverse, un’infinità di platorelli, tamponi e migliaia di compound e polish.

    Come possiamo allora definire ‘il miglior ciclo di lucidatura’?

    Con la nostra esperienza ed i migliori strumenti e prodotti sul mercato sappiamo che ogni auto necessita di un ciclo diverso. Il miglior ciclo di lucidatura deve essere il meno invasivo possibile, ma allo stesso tempo deve garantire la completa rimozione di tutti i difetti quali ologrammi, swirls, rids, ossidazioni e bruciature da insetti e escrementi.

    Il mondo della verniciatura è costantemente in evoluzione, per questo noi continuiamo a tenerci aggiornati su come ottenere il miglior risultato da applicare alle auto.

    Ogni ciclo di lucidatura necessita normalmente di almeno due passaggi diversi, ma può arrivare anche a 4 o 5, in base alle condizioni della vettura. I primi step sono quelli che permettono di correggere i difetti, per poi arrivare agli ultimi di finitura che donano sempre maggiore brillantezza e gloss alla vernice.

    Anche le parti in plastica liscia e lucida, come fanali o montanti della porta possono essere lucidati ripristinando l’originaria brillantezza.

    Fondamentale è il passaggio di pulizia e sgrassaggio con prodotti specifici, durante la fase di lucidatura, per rimuovere tutti gli oli e i lubrificanti contenuti nei compound e polish, per avere la certezza che nessun difetto sia stato coperto o mascherato, ma sia stato completamente rimosso.

    In presenza di una buccia d’arancia molto accentuata sulla vernice, specie su alcuni pezzi riverniciati non correttamente o su alcuni rids molto profondi, è necessario effettuare il wet sanding o carteggio, prima di iniziare il ciclo di lucidatura.

    Alla fine della correzione dei difetti, l’auto si presenta in modo impeccabile e a questo punto non ci resta che aumentarne il gloss, sigillare e proteggere il lavoro svolto e la vettura.

  • Protezione

    Al termine della lucidatura, per migliorare il gloss, ma soprattutto per mantenere il più a lungo possibile l’auto protetta ci si può affidare a diverse scelte: cere, sigillanti, o sigillanti nanotecnologici.

    Le cere, soprattutto quelle con alto contenuto di Carnauba, donano alla vettura un gloss incredibile e massima idrorepellenza. Queste hanno però una durata abbastanza breve che può variare dalle 3 alle 8 settimane e hanno bisogno di un particolare mantenimento, essendo particolarmente sensibili a prodotti di lavaggio se non completamente neutri.

    I sigillanti possono essere liquidi/cremosi o spray. La differenza è sia nella consistenza, che nella modalità di applicazione nonostante le caratteristiche simili.  Entrambi si legano alla vernice per garantirne una protezione dagli agenti atmosferici, che può durare dai 3 ai 6 mesi circa. Il sigillante riduce la formazione di imperfezioni e aiuta a mantenere il veicolo in ottimo stato in modo semplice.

    I sigillanti, oltre alla funzione di protezione, donano alla superficie un maggiore gloss, esaltando riflessi e brillantezza della vernice.

    I sigillanti nanotecnologici donano maggior protezione alla vernice con una durata elevatissima, che vanno dai 2 anni ai 7 anni.

    Come funziona? Se analizzassimo la vernice dell’auto al microscopio, potremmo notare come la superficie non sia perfettamente liscia, ma molto frastagliata e porosa.

    Applicando un sigillante nanotecnologico, le nanoparticelle penetrano in questi pori sigillando la superficie e rendendola perfettamente liscia e compatta.

    A questo punto la vernice acquisisce delle performance incredibili in termini di durezza della superficie donando protezione da contatto e micrograffi, da agenti atmosferici e dalla chimica in generale (prodotti acidi, alcalini, escrementi di uccelli, moscerini, calcare)

    Una capacità autopulente rende più difficile l’attecchirsi dello sporco rendendo le operazioni di pulizia semplici e veloci.

    Gloss, brillantezza, riflessi e profondità di colore sono straordinari e la durata è incredibile.

    GrandaCar è un centro autorizzato Gtechniq, (vedi mappa detailers lcda.it), azienda leader in questo campo. Applichiamo presso la nostra struttura Gtechniq Crystal Serum Pro, massimo sviluppo in questo settore e certifichiamo il lavoro svolto ed i risultati ottenuti con una garanzia fino a 7 anni.

    Questi protettivi, oltre alla principale applicazione sulla vernice della carrozzeria, possono essere applicati su tutte le parti in plastica, ravvivandole e proteggendole dallo scolorimento fino a 2 anni. Sono molto utili anche su tutti i vetri, li protegge dal calcare e garantisce un effetto anti-pioggia che vi permetterà di guidare in sicurezza anche sotto la pioggia con un’ottima visibilità.

    A fine trattamento la vettura viene messa nel forno per la cottura del trattamento, in modo da far cristallizzare completamente il rivestimento ceramico a base nanotecnologica, prima della consegna al cliente, assicurando così da subito le massime performance del lavoro svolto.

  • Trattamenti Interni

    Anche dopo una pulizia attenta all’interno della vettura è possibile sigillare, ravvivare e proteggere tutte le superfici:

    Plastiche interne con protezione da scolorimento e contatto.

    Pelle, idratazione e/o protezione da raggi UV e da contatto.

    Tessuti, moquette e tappezzeria con protezione da macchie, grazie alla barriera idrorepellente, da batteri e cattivi odori.

  • Conclusioni e Mantenimento

    Il Detailing dunque si occupa della pulizia massima dell’Auto, della sua resa estetica, del suo mantenimento e protezione di qualsiasi materiale e superficie interna ed esterna.

    Da GrandaCar troverete personale esperto e affidabile che vi illustrerà in modo dettagliato tutti i servizi di Detailing offerti, analizzando la vostra auto e le vostre richieste, trovando la migliore soluzione.

    Scegliere di darci fiducia vuol dire avere consulenza sul mantenimento perfetto nel tempo, della vostra auto. Siamo a vostra disposizione per qualsiasi dubbio o necessità, vi offeriremo la consulenza sulla scelta dei migliori prodotti per la cura e il mantenimento dell’auto.

Esempi di lavori realizzati

Ecco una galleria con alcuni esempi di interventi effettuati.

© Copyright 2016 Granda Car Service Srl, P.I. / C.F. 02960090047. Web by Emarketmedia Web Agency